Security, Identity, Access Management



Lo scenario IT è soggetto a un continuo e ripetuto cambiamento. Novità quali il cloud computing, i dispositivi mobili, i social network, l’aumento smisurato delle informazioni, rappresentano sfide quotidiane per le organizzazioni.

Essere in grado di utilizzare queste innovazioni e allo stesso tempo farlo con l’adeguato livello di sicurezza per quanto riguarda gli accessi e di protezione per quanto riguarda i sistemi rappresenta un fatto cruciale per la competitività di una organizzazione.

D’altra parte la certezza che una infrastruttura non sia vulnerabile viene messa a dura prova dalla adozione delle nuove tecnologie e delle loro funzionalità. Ad esempio l’adozione di tecnologie cloud, così come l’utilizzo da parte degli utenti di propri device, stanno portando le risorse IT aziendali al di fuori del tradizionale datacenter e la protezione delle informazioni potrebbe essere vulnerabile se non correttamente gestita e implementata.

E’ pertanto necessario adottare una corretta strategia di gestione della sicurezza e delle identità per proteggere l’infrastruttura IT, le applicazioni e i dati da vulnerabilità interne ed esterne.

Cosa può fare Pipeline per aiutarti a migliorare la sicurezza della tua infrastruttura IT?

  • Aiutarti a identificare i rischi aziendali e le misure di protezione da adottare.
  • Metterti a disposizione uno strumento di valutazione dei rischi per la sicurezza di livello elevato in relazione alla tecnologia, i processi e le risorse umane su cui si fonda l'azienda.
  • Creare un profilo di rischio della tua azienda (BRP – Business Risk Profile) utile per misurare i rischi che l'azienda deve fronteggiare in base al settore in cui opera e al modello aziendale scelto.
  • Aiutarti a valutare la maturità della protezione della tua organizzazione. Per maturità della protezione, si intende l'evoluzione di procedure sostenibili e sistemi di protezione efficaci. Al livello più basso, viene impiegato un numero esiguo di sistemi di difesa della protezione e le azioni intraprese sono di tipo reattivo. Al livello più alto, la presenza di processi definiti di comprovata validità rende l'azienda maggiormente proattiva aumentando, al contempo, l'efficienza e la coerenza del grado di risposta in base alle necessità del momento.
  • Proporti consigli per la gestione dei rischi dell'azienda tenendo in considerazione la distribuzione delle tecnologie esistente, lo stato di protezione corrente e le strategie di Defense-in-Depth (DiD). Tali suggerimenti sono concepiti con lo scopo di consentire all'azienda di intraprendere un percorso di best practices di provata efficacia.