Up

Data Manager

Data Manager Dicembre 2011

Abstract
Le capacità delle PMI di accedere ai vantaggi del cloud - secondo quanto espresso da Giuseppe Nocita, amministratore delegato di Pipeline - dipende sia dalla qualità ed economicità dell'offerta che può essere articolata anche da strutture di territorio tramite Cloud privati o Cloud ibridi, sia dalla possibilità convinto che la logica che deve presiedere un'offerta di servizi over the cloud debba consentire alle piccole imprese di agire come le grandi aziende mentre, di converso, queste ultime devono essere messe nella condizione di acquisire l'agilità tipica delle startup.

Data Manager Novembre 2011

Abstract
Oggi viene richiesta una formazione specialistica, di tipo verticale - conferma Chiarini, attualmente presidente del consiglio di aministrazione - gli skill basilari ormai sono stati assimilati, vero valore aggiunto di un professionista o di un reparto IT è quello di riuscire a fare di più con meno, ottenendo il massimo da quello che si ha in casa, visto che ancora oggi molti sistemi risultano sottoutilizzati.

Data Manager Giugno 2011

Abstract
Scegliere oggi opzioni di managed services vuol dire consentire alla propria organizzazione di eliminare l'obsolescenza di sistemi che, per scelte di investimento, sono rimasti fermi a tecnologie non aggior-nate.

Data Manager Aprile 2011

Abstract
La strada che Pipeline ritiene migliore è quella di rendere evidenti più di una possibile soluzione a un'esigenza o proporre "velocizzatori di business" dove si misura un cliente con un utilizzo della tecnologia limitato. Ai clienti viene dimostrata l'efficacia delle soluzioni che mettono in sinergia le componenti di più vendor identificando punti di forza e debolezza, leve temporali per la messa in servizio e durabilità.

Data Manager Dicembre 2010

Abstract
Le funzioni di Document management nelle suite Ecm «ricopriranno sempre più un ruolo centrale (sostiene Giuseppe Nocita, amministratore delegato di Pipeline). Non penso che quello a cui assistiamo sia una trasformazione da Ecm a Eim nel senso di far evolvere la Business intelligence e l'Enterprise content management verso un'unica soluzione Eim. Le due piattaforme sono legate a dati strutturati e destrutturati rispettivamente e debbono essere aggregate per una navigazione più completa possibile dei contenuti.

Data Manager Novembre 2010

Abstract
Essere affidabili vuol dire credere nei propri prodotti e nella loro continuità di presenza, migliorandoli e rendendoli costantemente validi per l'utente.

Abstract
Aiutiamo i clienti a comprendere come spostare il proprio focus da un IT di livello basic, visto come un costo e come elemento non coordinato, che costringe a impegnare il proprio tempo e le proprie risorse a risolvere problemi di basso profilo, a un IT dinamico, che diventa un elemento strategico per l'organizzazione.

Data Manager Aprile 2010

Abstract
«le imprese che hanno implementato un Erp nelle loro organizzazioni si sono rese conto che il sistema fornisce solo il 60/70% del sostegno per l'automazione dei processi dì business e non può lavorare da solo. Le estensioni che potranno interessare maggiormente sono quelle legate al maggior controllo del ciclo attivo e passivo; ritengo che il Crm "su misura" e la Business intelligence da un lato e il Supply chain management dall'altro possano essere le più appetibili. In ambito produzione e trasformazione vedo buone possibilità, anche se da implementare a step per l'Integrated manufacturing che consente riduzioni importanti di costo e controllo e ottimizzazione reale».

Abstract
Supportiamo i clienti nel miglioramento dei loro processi di IT governance attraverso l'automatizzazione e la centralizzazione di determinati processi (pensiamo, per esempio, ai servizi di posta e di voice mali) si possono abbattere, e a volte azzerare, molti costi nascosti.

Data Manager Ottobre 2009

Abstract
«gli aspetti più critici risiedono nella capacità di accoglienza, di mobilità e di pronta e aggiornata informazione delle persone che visiteranno l'esposizione mondiale. Gli esempi delle manifestazioni Expo 2005 di Aichi con oltre 22 milioni di visitatori ed Expo 2008 di Saragozza con i suoi 5 milioni ci danno un chiaro quadro degli impatti che un utilizzo esteso dell'IT può avere.

Abstract
Intendere Soa come integrabilità di piattaforme eterogenee tramite Web services rimane la vera sfida e rappresenta un reale strumento di efficienza e flessibilità. La crescita in questa direzione dipende da fattori di investimento a medio termine.

Abstract
La Cpfr è essenziale per creare e mantenere processi di business veloci e adattabili, i processi di business che ne derivano vanno ovviamente monitorati e ottimizzati secondo scenari in costante modifica per cui sono auspicabili strumenti laterali di Bi per il tuning.

Abstract
Pipeline è stata coinvolta molte volte in analisi a supporto di decisioni su scelte strategiche relative all'infrastruttura e alle aree applicative. In Pipeline abbiamo scelto di lavorare per identificare le soluzioni rimanendo il più possibile distanti da scelte di marchio e provando in "simbiosi" con clienti-partner le possibili scelte risolutive