La soluzione per i laboratori delle aziende cosmetiche

Pipeline srl ha sviluppato Parcel R&D, un sistema integrato per lo sviluppo delle formule cosmetiche e i relativi impatti sugli aspetti regolatori

LEGGI TUTTO

Parcel Enterprise Orchestrator

Parcel è un insieme di soluzioni realizzate da Pipeline per le aziende
che necessitano la numerazione per lotto, la certificabilità e la tracciabilità delle attività.

LEGGI TUTTO

Fattura Elettronica: nuove regole da giugno

Pipeline distributore Zucchetti è pronto a fornirvi la soluzione
software per la generazione e la conservazione di fatture elettroniche verso la PA

LEGGI TUTTO

HR Infinity

HR Zucchetti è un sistema integrato per la gestione dei processi
di amministrazione, sviluppo, organizzazione delle risorse umane.

LEGGI TUTTO

Ad-hoc Enterprise

Ad Hoc Enterprise è un ERP destinato alle aziende di medie e grandi
dimensioni che necessitano di un sistema informativo.

LEGGI TUTTO

Verticalizzazioni Zucchetti

La Software House Pipeline è a disposizione del Cliente per realizzare soluzioni verticali
basate sulle soluzioni gestionali Zucchetti Ad Hoc Revolution e Zucchetti Ad Hoc Enterprise.

LEGGI TUTTO

Soluzioni farmaceutiche
Soluzioni chimiche
Soluzioni cosmetiche
Soluzioni per laboratori

Convenzione Aifa-Regioni per potenziare la farmacovigilanza attiva

farmacovigilanzaLo scorso 26 settembre la Conferenza Stato Regioni ha approvato la proposta del Ministero della Salute di realizzare un programma di farmacovigilanza attiva, basato su quattro punti:

  1. Istituzione e manutenzione dei Centri Regionali di Farmacovigilanza (CRFV)
  2. Studio delle reazioni avverse ai farmaci (ADR)
  3. Valutazione dell’uso dei farmaci, sia in ambito territoriale che ospedaliero
  4. Informazione e formazione, per favorire l’integrazione fra le diverse iniziative presenti a livello regionale e centrale, e sostenere nuove iniziative in Regioni con minore esperienza.

Con lo stesso atto sono state anche emanate le linee di indirizzo per l’utilizzo del fondi regionali per la farmacovigilanza attiva e le modalità di erogazione dei fondi per gli anni 2010 e 2011.

È stata riservata un'attenzione particolare ai Centri Regionali di Farmacovigilanza (CRFV) che vengono definiti come strutture riconosciute dalla Regione, facenti parte delle attività del sistema nazionale di Farmacovigilanza diretto da Aifa in maniera stabile e continuativa.

I compiti dei CRFV includono:

  • la verifica delle segnalazioni inserite nella Rete della propria Regione,
  • le attività di formazione e aggiornamento in maniera diretta o con attività di supporto ai diversi attori e responsabili locali di Farmacovigilanza,
  • le analisi dei potenziali segnali derivanti dalle ADR.

Nel documento viene anche sottolineata l’importanza della multidisciplinarietà delle competenze richieste agli operatori del CRFV.

Per quanto riguarda i fondi, l’atto della Conferenza Stato-Regioni sblocca l’impiego di oltre 28milioni di euro già destinati nel 2010 e nel 2011 al mantenimento di un efficiente il sistema di farmacovigilanza già esistente, alla valorizzazione dei risultati raggiunti nei precedenti anni e al potenziamento delle diverse strutture locali e regionali e quindi dell’intero sistema nazionale di farmacovigilanza, in accordo con la nuova normativa europea.

In particolare, ad ogni Regione verranno destinati 100mila euro per garantire in modo omogeneo la continuità delle attività regionali di farmacovigilanza sul territorio nazionale. Il fondo residuo sarà invece distribuito su base capitaria tra le diverse Regioni e sarà destinata all’attuazione di progetti nell’area della farmacovigilanza.

L’atto della Conferenza Stato-Regioni è disponibile a QUESTO LINK.

Parcel è l'ERP Farmaceutico di Pipeline

 

Certificazione ISO

iso-pipeline

Scarica Documentazione

Presentazione Parcel

Richiedi Informazioni