Regione Lombardia: corsi finanziati

Nella Regione Lombardia è stato attivato un Avviso relativo alla Formazione Continua (nell’ambito del POR FSE 2014-2020) che prevede l’erogazione di voucher formativi aziendali per la fruizione di corsi di formazione. L’avviso è finalizzato all’accrescimento delle competenze della forza lavoro occupata nel territorio regionale. A seguito della concessione del voucher e della frequenza del corso, l’importo pagato per la partecipazione viene interamente rimborsato dalla Regione Lombardia.

Tra i corsi multiaziendali frequentabili con il finanziamento ve ne sono anche alcuni da noi proposti in collaborazione con alcuni enti accreditati. Di seguito l’elenco dei corsi attualmente fruibili con il finanziamento della Regione Lombardia. Altri corsi saranno aggiunti nelle prossime settimane.

Se la tua azienda risiede invece in altre regioni, oppure non ha accesso al finanziamento, ti riserviamo sugli stessi corsi una partecipazione scontata del 40%.

ID Corso Corso Durata del corso Importo del voucher*
ID Corso MOC 20483 – Programming in C# 40 ore € 2000
ID Corso MOC 20761 – Querying Data with Transact SQL 40 ore € 2000
ID Corso FTPYTHON01 – Introduzione alla programmazione con Python 40 ore € 2000
3461 AZ-104 – Microsoft Azure Administrator 30 ore € 1500
85 MD-100 – Windows 10 (Installing, Protecting, Configuring, Maintaining) 40 ore € 1500
3635 MS-030 – Office 365 Administrator 30 ore € 1500
3665 MS-700 – Managing Microsoft Teams 30 ore € 1500
3647 Strumenti per l’analisi dei dati: Excel, Power Pivot, Power BI 40 ore € 2000
3774 Microsoft Office 365: strumenti di collaborazione 16 ore € 800

*detto importo va pagato dal soggetto al termine del corso e viene successivamente rimborsato dalla Regione Lombardia. L’importo da pagare differisce dal normale prezzo di listino del corso perchè comprende anche la quota di gestione della pratica di finanziamento a cura dell’ente accreditato.

Quali soggetti possono richiedere il voucher per la partecipazione ai corsi?

  1. Imprese aventi sede operativa in Regione Lombardia iscritte alla Camera di Commercio di competenza;
  2. Imprese familiari aventi sede operativa in Regione Lombardia ;
  3. Enti del Terzo Settore che svolgono attività economica (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, incluse le cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni, riconosciute o non riconosciute, fondazioni) iscritte ai registri (regionale/provinciale nelle more dell’attuazione del Registro Nazionale, ai sensi del D.Lgs. 117/2017);
  4. Associazioni riconosciute e fondazioni che svolgono attività economica, aventi personalità giuridica e pertanto iscritte al Registro Regionale delle persone giuridiche;
  5. Cooperative aventi sede operativa in Regione Lombardia ;
  6. Liberi professionisti residenti in Regione Lombardia oppure, se esercitanti in forma associata, la relativa associazione.

Chi sono i destinatari (gli allievi dei corsi)?

  • lavoratori dipendenti rientranti nelle seguenti categorie:
    o lavoratori con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale);
    o soci-lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili);
    o nel solo caso di impresa familiare, di cui all’art. 230-bis del Codice Civile, i collaboratori o coadiuvanti dell’imprenditore che prestano in modo continuativo la propria attività di lavoro nell’impresa (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo);
    o coadiuvanti delle imprese commerciali ed i soci lavoratori di attività commerciale e di imprese in forme societarie, individuate dagli imprenditori, compresi gli artigiani.
  • Titolari e soci di imprese con sede legale in Lombardia e iscritte alla Camera di Commercio di competenza;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti con domicilio fiscale localizzato in Lombardia che esercitano l’attività sia in forma autonoma sia in forma associata.

Nota: sono esclusi i lavoratori con contratto di lavoro intermittente, i lavoratori con contratto di somministrazione, i tirocinanti, i lavoratori con contratto di apprendistato.

Come funziona questa iniziativa?

  1. ll soggetto (vedi punti 1-6 del paragrafo “Quali soggetti possono richiedere il voucher per la partecipazione ai corsi") che intende richiedere uno o più voucher per i propri allievi deve necessariamente essere dotato di un proprio profilo nel portale Bandi Online della Regione Lombardia. Qualora il soggetto non fosse già registrato nel portale deve come prima cosa provvedere a questo.
  2. Contattare la Segreteria Corsi Pipeline (02 6074791 – formazione@pipeline.it) indicando il corso cui si è interessati a partecipare. Insieme all’ente di riferimento Pipeline si occupa delle procedure burocratiche per la richiesta del voucher.
  3. Alla approvazione del voucher l’allievo frequenta il corso in una delle date previste (in aula fisica a Milano oppure in aula virtuale).
  4. Al termine del corso il soggetto paga il corso all’ente accreditato che lo gestisce.
  5. Con la fattura quietanzata il soggetto chiede il rimborso alla Regione Lombardia.
  6. La Regione Lombardia rimborsa l’importo pagato entro 60 giorni.

Caratteristiche della agevolazione

Alle imprese in possesso dei requisiti è messo a disposizione un contributo massimo di € 50.000,00 su base annua, che può essere fruito dai destinatari per partecipare ai corsi di formazione attraverso uno o più voucher formativi aziendali.
I voucher formativi aziendali si compongono, pertanto, dei singoli voucher formativi destinati a ciascun lavoratore, che può fruire di uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 2.000,00 su base annua.

Nota: qualora come azienda siate interessati ad organizzare sessioni formative ad hoc, anziché partecipare a corsi multiaziendali, contattateci per valutare la cosa e vi faremo avere una proposta personalizzata con l’utilizzo del finanziamento.

Per maggiori informazioni sul funzionamento dell’avviso vi invitiamo a consultare il portale della Regione Lombardia.

preloader