Parcel Cloud

Parcel ERP va sul cloud grazie a Microsoft Azure

Parcel Cloud

Parcel ERP è uno strumento tecnologico a supporto della produzione e del business delle aziende. Con l’arrivo del cloud Parcel ERP è stato aggiornato al fine di poter funzionare anche su macchine virtuali in remoto. Una sfida tecnologica a vantaggio dello smartworking e della sicurezza.

Architettura on premise o architettura cloud?

Con il termine “on premise” viene descritta la modalità di installazione e funzionamento del software sulle macchine e i server locali presenti in azienda. Un metodo collaudato e affidabile, reso necessario dalla necessità di controllo e dalle specificità tecniche presenti in ogni azienda.

Quando si parla di cloud, si intende invece il caso in cui il software è installato su server in remoto gestiti da un fornitore esterno, nel nostro caso Microsoft, con contratto di affitto. Questo significa che l’azienda può lavorare anche senza avere server interni, semplicemente collegandosi alla rete internet.

Il primo vantaggio è la riduzione dei costi di acquisto e gestione di materiale informatico, ma oggi questo tipo di soluzione garantisce anche un continuo aggiornamento in termini di sicurezza e scalabilità. Il servizio, infatti, viene “scalato” in base alle necessità aziendali, variando caratteristiche e potenza.

Caratteristiche tecniche

Parcel ERP si basa su piattaforma Microsoft Windows Server e Microsoft SQL Server. Due tecnologie collaudate e affidabili, disponibili in modalità IaaS e SaaS direttamente nell’ambiente Microsoft Azure gestito all’interno del data center di Pipeline. Per questa ragione Parcel ERP si integra agevolmente anche con le app per ufficio della suite Microsoft 365 e con Microsoft Dynamics NAV.

Infrastructure as a Service

Con il termine IaaS (Infrastructure as a Service) si intende la possibilità di impostare e gestire in remoto delle macchine virtuali come se si trattasse della struttura fisica di un datacenter aziendale. Su un server virtuale creato su piattaforma Azure viene definito un pool di funzioni (SQL Server, Active Directory Replica, Remote Desktop) su cui viene installato e configurato Parcel Solution Framework.

Ma come fanno i computer aziendali a lanciare Parcel ERP? Semplicemente vengono collegati utilizzando Remote App di Microsoft e utilizzano il software in remoto. In questo caso si parla di IaaS poiché il dimensionamento del pool di server e relativi servizi è basato su sottoscrizione annuale su piattaforma Azure del Cliente. La licenza del software Parcel Solution Framework viene acquistata dal Cliente

Software as a Service

È possibile acquistare Parcel anche in modalità SaaS, cioè Software as a Service. Mentre con la configurazione IaaS, il cliente acquista la licenza di Parcel e sottoscrive annualmente un abbonamento al servizio cloud in remoto, nel caso della modalità SaaS, è Parcel ERP a essere acquistato come servizio.

In questa configurazione, su un pool di server di Pipeline su piattaforma Azure viene creata una o più istanze di Parcel Solution Framework che viene poi eseguito in remoto dai PC del cliente tramite Remote APP di Microsoft.

Aperti al futuro e alle integrazioni con Dynamics

Parcel ERP è una soluzione flessibile e standard. Questo significa che oltre ad adattarsi ai contesti produttivi più diversi si integra con Microsoft 365 per le app come Word e Excel, ai componenti Sharepoint ed è integrato in modo nativo con le componenti contabili e amministrative di Microsoft Dynamics NAV.

Se sei interessato a Parcel on Azure, contattaci per una dimostrazione gratuita!

Vuoi saperne di più sull’installazione di Parcel on cloud?